- We Learn

La politica ambientale e il codice etico aziendale

LA POLITICA AMBIENTALE

La politica ambientale e il codice etico sono due documenti che aiutano l’azienda a gestire efficacemente un SGA. Un SGA consiste in una serie di azioni e di strumenti di gestione ambientali, dipendenti l’una dall’altro che hanno la finalità di proteggere l’ambiente. Un SGA presuppone una pianificazione continua e l’adozione di una politica ambientale. Tale documento declina i principi e i valori aziendali nel campo specifico della gestione ambientale. Include elementi che traducono gli impegni del top management nel rispetto della conformità alla normativa ambientale e del miglioramento continuo.

IL CODICE ETICO

Il Codice Etico, nelle aziende, esprime una serie di principi e di valori cui ispirarsi nella conduzione delle attività . E’ un documento che definisce le norme morali e sociali al quale tutti i dipendenti devono conformarsi e permette che non si perda mai lo spirito per il quale l’azienda è stata costituita. Deve coinvolgere sia i comportamenti collettivi che individuali e deve essere redatto nel pieno rispetto delle leggi di riferimento vigenti. Il Codice Etico si compone di almeno 3 sezioni:

  1. La prima di carattere generale riguarda la normativa nazionale applicabile al settore specifico (statuto dei lavoratori, codice civile, CCNL e normativa di riferimento specifica).
  2. La seconda riguarda i principi etici e morali che sono alla base dell’azienda, la loro osservanza e le indicazioni dei provvedimenti attuabili in caso di violazione.
  3. La terza riguarda le modalità di comunicazione con chiunque sia coinvolto in un procedimento interno di segnalazione per violazione delle predette norme con l’indicazione dei provvedimenti interni attuabili.

IL RAPPORTTO TRA I DUE DOCUMENTI

La politica ambientale ha natura strategica e obiettivi generali di orientamento e di indirizzo. Non è immediatamente e integralmente sovrapponibile né assimilabile al Codice Etico previsto dal D. Lgs. n. 231/2001.

Per far sì che i due documenti siano realmente integrabili e compatibili, garantendo omogeneità di principi e valori, è utile anzitutto rivedere il documento di Politica Ambientale nell’ambito dei Sistemi di Gestione Ambientale.

In particolare, la Politica Ambientale andrebbe rivista e potenziata per essere trasformata da un documento che:

  • si fonda sull’enunciazione di valori e principi guida a un documento che abbia anche carattere “prescrittivo” di determinati comportamenti;
  • racchiude gli impegni generali dell’azienda, a un documento di impegni specifici per ogni singolo soggetto;
  • costituisce essenzialmente un canale per informare sulle scelte aziendali, a un documento che contenga un “codice comportamentale”.

ESEMPI DI “CORREZIONE” DELLA POLITICA

Ad esempio, il principio del rispetto della legalità  nel Codice Etico implica il rispetto della normativa vigente in tutti i Paesi in cui l’ente opera da parte dei dipendenti e di tutti i soggetti coinvolti.. Nella Politica Ambientale dovrebbe tradursi non solo nel rispetto degli obblighi di conformità ma anche nella capacità di prevenire i reati e di adeguarsi con anticipo ai requisiti della legislazione attesa. In tal modo si minimizza il rischio di reato.

Operativamente, l rapporto tra il Codice Etico e la Politica Ambientale può esprimersi sia  richiamando esplicitamente la Politica Ambientale nel Codice Etico (e viceversa), ovvero procedendo ad una vera e propria integrazione dei contenuti in un documento formalmente unico.

——–

Se questo articolo ti è piaciuto, condividine il link sui tuoi profili social.

Vuoi avere qualche informazione in più sui corsi in materia ambientale?

Contattaci via mail all’indirizzo info@we-learn.it e ti risponderemo prima possibile, oppure

VAI AL CATALOGO CORSI


Articolo di: Spagnolo Marcella, 19 marzo 2019

 

Scopri tutti i Corsi on line.
Accedi alla tua formazione su
Qualità, Ambiente e Sicurezza,
comodamente da casa o dall’ufficio.