Il formulario di identificazione dei rifiuti: novità dalla cassazione

Il formulario di identificazione dei rifiuti rappresenta il documento più importante nel settore della gestione dei rifiuti. Coinvolge tutti gli attori della catena del trattamento dei rifiuti: i produttori, i trasportatori e infine i destinatari.

Natura giuridica del formulario di identificazione dei rifiuti

Il formulario di identificazione dei rifiuti è un documento che consente la tracciabilità del flusso di rifiuti nelle varie fasi del trasporto dal produttore al sito di destinazione.

A partire dal primo di marzo 2021, l’articolo 193 del D.lgs. 152/2006 che disciplina i formulari di identificazione del rifiuto, nella nuova formulazione introdotta dal D.lgs. 116/2020 stabilisce che:

fino alla data di entrata in vigore del decreto di cui all’articolo 188-bis, comma 1, in alternativa alle modalità di vidimazione di cui al comma 3, il formulario di identificazione del rifiuto può essere prodotto in format esemplare da stamparsi e compilarsi in duplice copia conforme al decreto del Ministro dell’ambiente 1° aprile 1998, n. 145, identificato da un numero univoco ottenuto tramite apposita applicazione raggiungibile attraverso i portali istituzionali delle Camere di Commercio.

In questo modo si introduce la possibilità di produrre autonomamente il FIR con modalità informatiche, avvalendosi di un servizio in rete fornito dal sistema della Camere di Commercio che sostituisce  la vidimazione cartacea del formulario.

 

Chi detiene le copie del formulario?

  • Una copia rimane presso il produttore e l’altra copia accompagna il rifiuto fino a destinazione.
  • Il trasportatore trattiene una fotocopia del formulario compilato in tutte le sue parti.
  • Gli altri soggetti coinvolti ricevono una fotocopia del formulario completa in tutte le sue parti.
  • Le copie del formulario devono essere conservate per tre anni.

trasportatori di rifiuti prodotti da terzi sono espressamente manlevati da ogni responsabilità laddove vi siano difformità tra la descrizione dei rifiuti formulata dal produttore e risultante dal formulario di identificazione dei rifiuti. Si fa eccezione per le difformità riscontrabili con la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico.

 

L’ inesatta compilazione del formulario

Il produttore che omette la redazione del formulario ovvero indica dati incompleti o inesatti è punito con una sanzione amministrativa pecuniaria.

A tal proposito la Corte di Cassazione, con la sentenza 52838 del Dicembre 2016  ha stabilito che il documento è una mera attestazione del privato. La sua falsità non integra il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico ex art. 483 cod. pen..

La falsa attestazione in essa contenuta non ha rilevanza penale, ma è comunque rilevante ai fini dell’accertamento di altri reati. Per esempio il reato di abusiva gestione di rifiuti o di traffico illecito.

Il formulario rappresenta uno degli elementi di fatto che devono essere presi in considerazione ai fini di tale accertamento.

Il reato di “Falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico” è imputato a chi, nella predisposizione di un certificato di analisi di rifiuti, fornisce false indicazioni. Tali indicazioni sono relative :

  • alla natura,
  • alla composizione
  •  alle caratteristiche chimico/fisiche dei rifiuti
  • a chi fa uso di un certificato falso durante il trasporto.

Ciò ribadisce la sostanziale differenza tra il FIR ed il certificato di analisi dei rifiuti, citato nel TUA.

VUOI DIVENTARE LEAD AUDITOR DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE UNI EN ISO 14001:2015?

Nel nostro catalogo corsi puoi trovare un corso ISO 14001 in e-learning qualificato CEPAS con registro num. 251 e 253 e abilitante alla conduzione di audit di prima, seconda e terza parte.

Corso per Lead Auditor dei sistemi di gestione ambientale UNI EN ISO 14001:2015 (40 ore)

__

Articolo di:  Spagnolo Marcella, aggiornato al 10 giugno 2021

Scopri tutti i Corsi on line.
Accedi alla tua formazione su
Qualità, Ambiente e Sicurezza,
comodamente da casa o dall’ufficio.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER WE-LEARN

Subito per te un BONUS DI

50€

da utilizzare nel tuo primo acquisto!

Inoltre ti invieremo in anteprima notizie e approfondimenti sugli standard ISO per essere sempre aggiornato e accrescere, giorno per giorno, le tue competenze.
La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.
Trustpilot